geospirit online shop Valery Rozov giù dal Monte Bianco

giubbini estivi peuterey Valery Rozov giù dal Monte Bianco

Un’altra impresa storica per l’alpinista e BASE jumper Valery Rozov, che ha realizzato primo in assoluto uno spettacolare salto dal versante italiano del Monte Bianco, poco sotto al Grand Pilier d’Angle (4243 m.). Solo pochi mesi fa, nel dicembre 2010, il serial jumper si era cimentato in un’impresa ai limite del possibile, il progetto ‘Red Bull Antartica’: due settimane in cui, in condizioni davvero estreme e con temperature fino a 30C, l’atleta ha scalato la più inospitale delle montagne della regione Antartica, lo spettacolare monte Ulvetanna (2.931 metri di altezza) concluso con il salto.

Il volo sul Monte Bianco è durato 35 secondi, meno di quello che Rozov avrebbe voluto. E’ infatti atterrato sul ghiacciaio della Brenva (3.100 m.), questo a causa del vento,
geospirit online shop Valery Rozov giù dal Monte Bianco
dovuto ad una perturbazione in arrivo. L’ìobiettivo sarebbe stato Courmayeur. La cronostoria: Martedì 5 luglio Rozov ha raggiunto il Col De Peuterey (3934 m.) per poi salire fino al Grand Pilier d’Angle, dopodiché è sceso, attraverso parte della celebre via “Divine Providence”, fino al punto previsto per il lancio, a circa 3.900 metri di altezza. Alle ore 6.45 Valery, dopo aver indossato la sua inseparabile tuta alare, si è perciò lanciato nel vuoto.

Essere il primo ad aver effettuato un lancio dal versante italiano di questa magnifica montagna per me è stata non solo un’esperienza fantastica, ma anche un grande onore. A causa del vento, ho dovuto realizzare un lancio breve e perciò si è trattato di un lancio molto tecnico. Non potevo permettermi il minimo errore. Il Monte Bianco è spettacolare e mi ha davvero conquistato, se le condizioni metereologiche lo consentiranno, fra un paio di giorni vorrei effettuare un nuovo lancio dalle Grandes Jorasses.
geospirit online shop Valery Rozov giù dal Monte Bianco