peutery donna il re degli orologi Per i suoi U

giubbotti invernali online il re degli orologi Per i suoi U

CAPANNORI. Arnold Schwarzenegger ne ha due, di cui uno, in oro e zaffiro, personalizzato con il suo nome sul retro. Sylvester Stallone ne possiede cinque, acquistati ogni volta che è venuto in Italia dove ha detto torno appositamente per comprarli, dopo aver fatto una capatina a Maranello per la Ferrari e in Vaticano dal Papa. Ma anche Renato Zero non scherza e ne ha voluti due, mentre la top model Bar Refaeli ha scelto l’affollata platea dell’ultimo festival di Sanremo per indossarlo. Si allunga anno dopo anno la lista dei vip innamorati degli U Boat, gli orologi nati dall’estro dell’imprenditore lucchese Italo Fontana, la cui azienda ha sede sulle colline di Gragnano a pochi chilometri da Lucca, nel limitrofo comune di Capannori.

Creativo da sempre. 48 anni, Italo Fontana è un creativo da sempre. Giovanissimo, lasciò il liceo per lavorare da “Russo”, la boutique di abbigliamento e accessori del padre Guglielmo. Nella centralissima via Fillungo a Lucca, era un negozio di tendenza e all’avanguardia, con capi e oggetti che in quel periodo si trovavano solo a Roma e Milano. Italo si occupava degli accessori, ma lo affascinava il design. Disegnò divani e poltrone a forma di mano, lampade dalle figure di donna, caschi da moto. Poi, nel 1999, il primo orologio U Boat sulla spinta del nonno Ilvo. In questi 14 anni, tuttavia, non ha mai smesso di creare altri oggetti. Alla fiera di Basilea, insieme con gli U Boat, ha esposto altre creazioni: la penna in titanio e bronzo e una moto avveniristica, la prima U Boat bike. Tutto, come sempre, nelle sfumature del nero, il suo colore preferito.

Dalle star ai set. Un brand, il suo, diventato famoso in tutto il mondo tanto da essere presente con 16 boutique monomarca una nuova, la seconda a Firenze, aprirà tra breve sul Ponte Vecchio e innumerevoli punti vendita sparsi in ogni continente. Tra l’altro l’U Boat sbarcherà anche al cinema. Sulle orme del glorioso Omega di James Bond, infatti, sarà al polso di Nicolas Cage nel thriller “Tokarev” che l’attore americano sta per girare. E Monica Bellucci ne indosserà uno nel prossimo film.

Il piumino di Grillo. Ma ulteriore notorietà è arrivata con il celebre piumino maschera di Beppe Grillo, altro personaggio appassionato degli U Boat e amico di Fontana. stato l’imprenditore lucchese a regalargli il giaccone, comprensivo di cappuccio e occhiali, con il quale all’indomani delle elezioni di febbraio il leader dei 5 Stelle si presentò tutto coperto sulla spiaggia davanti alla sua villa di Marina di Bibbona e le cui immagini fecero il giro del pianeta. Con quel piumino, poi, poche settimane dopo Grillo mascherò anche il custode della villa per depistare giornalisti e fotografi, riuscendo a lasciare indisturbato la Toscana.

Affinità. Realizzato da un’azienda milanese, il giaccone è stato personalizzato da Fontana con il marchio U Boat e, come tanti altri oggetti, è tra i regali che l’imprenditore d’abitudine fa a clienti e amici più cari. Grillo è uno di questi. Siamo amici da tempo e ci sentiamo regolarmente racconta Fontana , ma di questa fase politica delicata non voglio entrare nel merito. A lui mi sento affine perché ha portato qualcosa di nuovo, come ho fatto io nel mondo degli orologi, dominato per anni dai classici e dal Rolex.

Grandi e pregiati. Gli U Boat, dunque. Grandi da trasmettere una sensazione di potenza, originali per certi accorgimenti manifatturieri come i diamanti incastonati alla rovescia e i pulsanti a sinistra, pregiati per l’uso di materiali quali titanio, zaffiro, oro, argento, carbonio e ceramica, affidabili per la meccanica svizzera, di questi gioielli di tecnologia e design Fontana ha creato circa trenta modelli, molti esemplari dei quali sono sul mercato in produzione limitata e numerata. Per lo più unisex, esiste anche una linea da donna,
peutery donna il re degli orologi Per i suoi U
con il quadrante più piccolo. Ogni pezzo spiega l’imprenditore è un’opera unica, garantita dalla più fine manifattura italiana. Ma tutti sono riconoscibili perché fatti dalla stessa mano, hanno un’identità precisa.

L’origine. Un’identità che pesca dal passato. In particolare dalle carte e dai sogni di Ilvo Fontana, strumentista di precisione e nonno di Italo, che nel 1942 progettò un orologio futurista per i piloti della Marina Militare. Grande, con la corona a sinistra, estremamente preciso e resistente. Quel progetto racconta Fontana non fu mai concretizzato. Così, quando nel 1999 ho ritrovato i disegni, ne ho capito la modernità e li ho ripresi, in modo da dare forma a un sogno interrotto. E sono nati gli U Boat: forte identità, grandi dimensioni e facile lettura in tutte le condizioni. Proprio come aveva pensato, con una geniale intuizione, il nonno. Poi, ho aggiunto del mio, ispirandomi di volta in volta a ciò che mi piace: il volo, le corse, le immersioni, le auto.

A ruba il lusso. Destinato a una clientela di lusso, l’U Boat meno caro costa 2000 euro, il più costoso 100mila. L’anno scorso, all’apertura del negozio di Pechino, un possidente dagli occhi a mandorla non ha battuto ciglio nello sborsare 80mila euro per un Classico da 150 grammi d’oro e diamanti rovesciati.

In fila per l’Unicum. A distanza di 14 anni dal debutto, il loro successo non conosce sosta. Per accaparrarsi l’Unicum, l’ultimo modello che Fontana ha presentato alla recente Fiera di Basilea e sul mercato in 99 esemplari al prezzo di 8000 euro ciascuno, c’era la fila. Vintage totalmente realistico, l’Unicum è il frutto di una lavorazione lunga e complessa: viene smontato un orologio nuovo, poi volutamente invecchiato e arrugginito e di nuovo rimontato. Lo specialista è Cesare, fratello di Italo, in azienda come gli altri due fratelli e la sorella.

Celebrity. Fontana è diventato amico di molte star che hanno scelto i suoi orologi. A fine 2012, solo per uso interno, ha pubblicato un elegantissimo libro fotografico, dalla copertina in scamosciato nero, colore del brand: il “Celebrity book” che raccoglie le immagini dei vip con l’U Boat al polso e gli scatti insieme con loro. Ci sono Stallone, Schwarzenegger, Zero, Grillo e poi, tra gli altri, Tom Cruise, Giorgio Armani, Claudio Baglioni, Loris Capirossi, Kenzo, Luca Zingaretti, Fabio De Luigi, Victoria e David Beckham, Panariello.

Nel verde. Una grande tenuta, in cima alle colline di Gragnano, da circa un anno è diventata il cuore dell’azienda e della vita di Fontana, prima in un’altra zona più vicina alla

città. Qui Italo disegna gli orologi, qui ne vengono assemblati alcuni modelli (gli altri a Firenze e a Bologna), da qui partono le spedizioni per il mondo. Abitazione, uffici, laboratorio, magazzini e show room tutto in un unico posto, immerso nel verde, tra cipressi, filari di viti e olivi.
peutery donna il re degli orologi Per i suoi U