peuterey usa criticità irrisolte anche a Giardini Naxos e Gaggi

goose down peuterey criticità irrisolte anche a Giardini Naxos e Gaggi

Se non si investe sulle scuole, su cosa si dovrebbe investire?. Al netto, infatti, dell’emergenza scuola che grava sul Comune di Taormina e di cui i colleghi stanno dando puntiglioso e preciso riscontro, appare quanto mai necessaria una ricognizione sul tema scuola che riguardi anche i comuni limitrofi.

Le condizioni dei plessi di Giardini. Il confronto con la dirigente scolastica parte dal contesto naxiota. I lettori più attenti ricorderanno i gravi problemi che accompagnarono l’inizio del precedente anno scolastico con particolare riferimento al plesso di contrada Pallio interessato dal crollo di alcuni calcinacci all’interno di un’aula fortunatamente deserta in quel momento. Per fortuna, a differenza delle enormi criticità dell’anno appena trascorso, dal resoconto della preside non si intravedono per l’anno a venire problematiche tali da addensare all’orizzonte le nubi della chiusura di questo o quell’istituto. Sembra quasi che la Scuola non rappresenti una priorità per gli amministratori, anzi, in certi casi ho avuto l’impressione che fosse da questi considerata come un peso ha proseguito poi la dirigente mentre la discussione si spostava nel cortile delle scuole primarie di contrada Mastrociccio. Qui, ci viene mostrato dalla D lo stato di abbandono del luogo, con erbacce ovunque ed una scalinata in pietra quasi completamente erosa dalle intemperie. Una porta pericolante, incassata nel muro dell’istituto, è stata inchiodata con una lastra di ferro invece che essere sostituita. La dirigente aggiunge un commento finale: Le scuole rappresentano indubbiamente il futuro di una comunità, è giusto riconoscere le ristrettezze economiche in cui operano gli enti locali di questi tempi, ma se non si investe prioritariamente sul futuro, su cosa si dovrebbe investire?. Dal canto suo, l’assessore alla Pubblica istruzione, Sandra Sanfilippo, raggiunta al telefono, sottolinea l’impegno della Giunta nei confronti del rifacimento della pavimentazione interna del plesso di Pallio, l’acquisto di nuovo materiale scolastico come sedie e banchi e gli interventi programmati ma ancora da realizzare come ad esempio l’acquisto di nuove caldaie e la sistemazione del tetto della scuola Abate Cacciola. Lente d’ingrandimento, inoltre, per gli alunni diversamente abili che saranno assistiti dalla figura dell’assistente alla comunicazione.

Gaggi come Taormina? Capitolo a parte per il Comune di Gaggi dove la locale scuola elementare, già dall’anno scolastico precedente, è interessata, in alcune sue parti, da lavori di adeguamento che, secondo gli atti della gara d’appalto, non dovrebbero essere conclusi prima del mese di novembre. Tuttavia, sul punto in questione, il sindaco Giuseppe Cundari manifesta ottimismo sull’eventualità che i lavori vengano ultimati in tempo per l’inizio dell’anno scolastico, fissato per il 14 settembre, o con un ritardo minimo rispetto a questa data. Sto sollecitando quotidianamente la ditta incaricata afferma Cundari ed anche se non sono in grado di assicurare che le aule saranno pronte per il 14 settembre c’è un cauto ottimismo sul punto in questione. Nell’eventualità che il termine non fosse rispettato, per le tre classi che rimarrebbero senza aula, si presume per un breve periodo, è pronta la soluzione tampone rappresentata dalle vicine scuole medie che ospiterebbero i ragazzi fino a conclusione dei lavori. Interviene sull’argomento anche la presidente dell’Associazione Italiana Genitori di Giardini Naxos, nonché referente per l’area jonica, Sandy Villari Bartolotta che punta il dito in particolare contro i mancati investimenti da parte di Regione e Stato Centrale sul tema scuola. La situazione è molto grave afferma la Bartolotta Le scuole del comprensorio scontano gli stessi problemi che si riscontrano in tantissime parti d’Italia, con insegnanti sottopagati e l’essenziale che viene sistematicamente a mancare come gli arredi ed i riscaldamenti. Per non parlare delle gravi carenze strutturali che rendono molti istituti luoghi poco sicuri per i nostri ragazzi. Le istituzioni tornino ad investire nella scuola in maniera seria secondo un modello europeista scolastico completo. Giardini Naxos.
peuterey usa criticità irrisolte anche a Giardini Naxos e Gaggi