giubbotti invernali uomo peuterey RACCOLTA CHIUSA

giubotti peuterey RACCOLTA CHIUSA

fai bollire il latte con la scorza di limone, intanto monti rossi e zucchero, poi unisci il succo di limone. Versi poi il latte sull’impasto e rimetti tutto sul fuoco, poi unisci la farina setacciata e cuoci 10 min o fino a quando si rapprende

fai sciogliere un po’ di cioccolato in un pentolino con del latte (sempre circa 1/2 litro), unisci un po’ di zucchero, poi della fecola, vado ad occhio, non ti so dare dosi più precise, fai addensare. più è densa, meno i biscotti si spatasciano.

Riprendi le frolle, fai dei cerchi, metti un po’ di crema al centro e copri con un altro disco. Chiudi bene per non far euscire la crema. Cuoci 20 min a 180, sono più buoni freddi

Amalgamare tutti gli ingredienti della pasta e foderare una teglia imburrata con metà dell’impasto. Conservare l’altra metà per ricoprire.

Preparare la crema: sbattere le uova con lo zucchero, amalgamare la fecola e aggiungere il latte sciogliendo bene i grumi. Far bollire alcuni minuti e lasciare raffreddare.

Stendere la crema sulla pasta, distribuire i pinoli e da ultimo le fettine di mela. Spolverare con la cannella. Ricoprire con la pasta rimanente. Mettere in forno a 180 200 per 40 minuti circa.

la scorza grattugiata di 1 limone

Preparo la frolla, intanto metto a cuocere il riso fino a quando non ha assorbito tutto il latte. Uso riso originario. Meto la frolla in frigo e preparo la torta paradiso:

Separ0 i bianchi e i rossi, monto i tuorli con lo zucchero, aggiungo il resto alla fine aggiungi gli albumi montati con un pizzico di sale.

Fodero la teglia da 26 cm. con la frolla, metto uno strato di riso, poi uno di impasto paradiso. Cuocio 40 min a 200. Questa torta ha sempre un grande successo

In un robot mettete tutto tranne i tuorli e lavorate fino a quando si formeranno delle briciole, aggiungete i tuorli ben sbattuti e se necessario un cucchiaio d’acqua.

Raccogliete l’impasto a palla, foderatelo con pellicola per alimenti e mettete in frigo per un paio d’ore.

Quando lo toglierete dal frigo, sarà duro. Allora schiacciatelo con il palmo della mano,
giubbotti invernali uomo peuterey RACCOLTA CHIUSA
con forte pressione e poi iniziate a stenderlo.

Cuocere in bianco la pasta frolla per 20 minuti a 200C,coperta con un foglio di carta forno e fagioli secchi,per evitare che si ritiri.

Una volta fredda riempire con una sach a poche di ganache bianca, poi adagiare sopra le fragole tagliate a metà .

Quando è il momento, stendetela e fatene un cerchio da stendere su una teglia da crostate. Di nuovo in frigo che la pasta è delicata. Quindi, rivestite il tutto con carta da forno, una manciata di fagioli secchi (si, fagioli, non pesetti in alluminio che poverina! abbattono troppo la pasta)e in forno.

Ho cominciato con il prendere una boule di vetro.

A questo punto, la boule ha trovato la sua sistemazione sul pentolino. Che non tocchi l’acqua, per carità . Pazienza, mi raccomando! che abbiamo a che fare con uova intere.

Prendete il termometro che credevate di non usare mai e cominciate a controllare la temperatura. Se volete fare la crema, non prendete altri impegni. Vi sembrerà di non raggiungere mai la temperatura e che quella sorta di uova sbattute all’odore di limone non diventerà mai una crema. intorno ai 70C comincerete a capire che forse ne è valsa la pena. La crema diventa moussosa, densa e untuosa.

Prendete il fondo di sablèe. Ricopritelo con la crema. Poi lucidate con un velo di gelatina (un giorno vi parlero’ di quella di Hermè).

Preparare della pasta frolla con la vostra ricetta preferita (io ho usato la ricetta di ROBI), stenderla in una teglia da crostata e cuocerla per qualche minuto. Quando è ancora calda spennellarla con dell’albume in modo da sigillarla per bene (grazie a Fiorella per avermi ricordato questo trucchetto).

Ricoprire con le ciliegie sciroppate, io ho usato un vasetto di marmellata di ciliegie che ho fatto con la ricetta della Ross (mi pare), comunque erano ciliegie intere snocciolate fatte cuocere brevemente con dello zucchero, tutto qui.

Preparare una crema con 300 ml di panna fresca, 2 uova intere e 50 gr di zucchero, versarla sulle ciliegie e infornare a 180 190 finché la crema si rassoda e comincia a dorarsi.

Dopo averla fatta riposare in frigorifero per almeno un’ora, cuocerla coperta con della carta forno e dei fagioli secchi a 180 per circa 20 minuti,
giubbotti invernali uomo peuterey RACCOLTA CHIUSA
togliere i fagioli e cuocere per un’altra decina di minuti.

Scigliere circa 50 g di cioccolato fondente e spennellarlo sulla base di frolla (dopo averla fatta raffreddare un po’).