peuterey donna outlet il menu ispirato alla principessa Yasmina

peuterey lungo il menu ispirato alla principessa Yasmina

Ogni anno, puntualmente, con l del 14 febbraio, giorno deputato per consuetudine a festeggiare l si creano due fazioni opposte accomunate dal fervore con cui difendono le proprie posizioni rispettivamente pro e contro questa ricorrenza.

Ci a cui, per quasi nessuno pensa che, poich anche il 14 febbraio, come i restanti 364 giorni dell qualcosa si dovr pur mangiare, preparare qualcosa di gustoso e stuzzicante al proprio partner sar sicuramente un gesto gradito a prescindere dal fatto che sia San Valentino. Per farlo quest anno vi proponiamo un men ispirato al libro tavola di Yasmina” ambientato nella Sicilia dell secolo che narra la storia della principessa Yasmina, sorella del normanno Omar Ibn Khalid, arrestato per alto tradimento e condannato a morte da Ruggero I d conte di Sicilia e futuro re. Grazie ai suoi racconti ma, soprattutto, alla sua arte culinaria, Yasmina riesce ad ammaliare Ruggero facendogli posticipare l del fratello per ben sette volte (sette infatti sono le cene che lei gli prepara) fino ad ottenerne la libert definitiva, essendosi il re innamorato di lei. Sciogliete il burro a fuoco dolce quindi toglietelo dal fuoco e versatevi la farina a pioggia, mescolando energicamente. Mescolate aggiungendo a filo il latte rimasto. Rimettete sul fuoco e cuocete per 8 10 minuti, continuando a mescolare. Appena il composto si sar addensato, toglietelo dal fuoco. Stendete il composto a circa 1 centimetro di spessore, livellatene la superficie e lasciatelo raffreddare. Con un coltello tagliatelo poi in rettangoli e con le mani inumidite date loro la forma classica delle crocchette. Passatele, una ad una, prima in una pastella di farina e acqua e poi nel pangrattato. Friggete le crocchette di latte, poche alla volta, in abbondante olio ben caldo fini a dorarle uniformemente e a farle sgocciolare su carta assorbente da cucina. Servitele calde. In bocca fine e preciso al palato con sorso fresco e sapido.

Tagliate la cipolla e soffriggetela in due cucchiai di olio. A questo soffritto unite le fave, gi ammollate in acqua almeno la sera precedente, ed il finocchietto tagliuzzato. Unite al composto circa due litri di acqua e lasciate cuocere per almeno due ore e a fuoco lento. Passato questo tempo di cottura e quando vi sarete accorti che le fave si sono trasformate in una purea, togliete la pentola dal fuoco e condite con l il sale ed una macinata di pepe fresco macinato al momento.

Abbinamento consigliato: Bunifait di Possente. Catarratto in purezza. Colore giallo dorato. Naso complesso di frutta bianca matura ma anche erbe di macchia mediterranea come salvia e timo. In bocca rotondo e morbido grazie all in barrique.

SECONDO CACIOCAVALLO ALL CON POMODORINI SECCHI

Tagliate il caciocavallo a fette spesse 1 centimetro. In una padella versate un filo d d ed uno spicchio d tagliato a fette. Aggiungete il caciocavallo e lasciate che si ammorbidisca prima da un lato e poi dall Quando il caciocavallo si sar ammorbidito da ambo i lati, alzate la fiamma, spruzzate con 2 3 cucchiai di aceto bianco e lasciate evaporare l Aggiungete i pomodorini secchi. Servite su un piatto da portata aggiungendo dell e del pepe nero macinato al momento.

Abbinamento consigliato: Muscamento Etna Doc Rosato da Nerello Mascalesee e Cappuccio Colore rosa tenue. Naso ricco di sentori floreali, fragoline e spezie dolci. Al palato fresco e sapido e persistente.

DESSERT BIANCOMANGIARE ALLE MANDORLE

In una ciotola mettete il latte e scioglietevi lo zucchero. In seguito unire l a freddo mescolando bene con una frusta in modo da non formare grumi. A questo punto portate su fuoco dolce e continuate a mescolare con un cucchiaio di legno fin quando il liquido comincia ad addensare (senza portare a ebollizione). Togliete dal fuoco e continuate a mescolare energicamente con la frusta per qualche minuto. Versate il composto in uno stampo umido e fate raffreddare. Una volta freddo mettetelo in frigo. Quando il biancomangiare sar ben denso, capovolgetelo su un piatto da portata e spolveratelo con la cannella e a piacere pistacchi, zuccata, gocce di cioccolato o mandorle a scaglie

Abbinamento consigliato: Malvasia delle Lipari Passito Doc, Hauner Colore giallo ambrato con riflessi dorati. Al naso esprime note fruttate di albicocche disidratate, fichi secchi e datteri, miele e spezie dolci smorzate da intensi sentori mandorlati. Al palato il sorso dolce, morbido e avvolgente.
peuterey donna outlet il menu ispirato alla principessa Yasmina