metropolitan peuterey Si spenta Giuliana storica segretaria dell Omaelba

woolrich usato donna Si spenta Giuliana storica segretaria dell Omaelba

LIVORNO. Quando non sapevi dove fosse finito un documento o un foglio importante, lo chiedevi a Giuliana e lei lo trovava in un minuto. Ha visto crescere quest’azienda e ha continuato a interessarsi dell’andamento delle cose anche quando aveva smesso di lavorare. Per tutti noi è stata molto di più che una semplice segretaria. Si è spenta nella mattinata di lunedì 13 novembre Giuliana Fedeli, 57 anni e due figli, Andrea e Lorenzo, avuti dal marito Vittorio. Una vita passata dietro la scrivania dell’officina Omaelba, non solo uno dei centri di riparazione e revisione per auto e moto più grandi di Livorno, ma anche e soprattutto un’azienda in costante espansione che oggi si occupa pure delle manutenzioni di vagoni e impianti ferroviarie.

Lavoro, famiglia e amici. E un sorriso che rimarrà per sempre nel cuore di tutti i suoi colleghi. Lei era una delle veterane spiega l’amministratore Armindo Giannoni ed è entrata nell’azienda nella prima metà degli anni ’90. Conosceva le dinamiche alla perfezione e aveva una buona parola per tutti: risolveva i problemi con serenità, senza mai arrabbiarsi. Io la conoscevo benissimo perché è stata una delle prime dipendenti. Quando ha iniziato a lavorare lei, eravamo solo una decina. Adesso abbiamo circa 300 persone. Ci capivamo al volo e tra noi c’era un grande rapporto: il dolore per la sua scomparsa è immenso. Oltre a essere una lavoratrice impeccabile che si è fatta apprezzare dai colleghi per precisione ed equilibrio, era soprattutto una donna speciale. Solare, sempre positiva, allegra. Tutti noi la vogliamo ricordare così.

Negli ultimi anni, purtroppo,
metropolitan peuterey Si spenta Giuliana storica segretaria dell Omaelba
Fedeli era stata costretta ad abbandonare il lavoro per motivi di salute. Una brutta malattia, infatti, non le permetteva più di svolgere la sua attività da segretaria. Ha combattuto per otto anni con grande dignità e a testa alta. Aveva una forza di volontà incredibile che le ha permesso di continuare ad andare avanti per molto tempo. La malattia era molto grave, ma lei non ha mai perso il sorriso e la voglia di vivere. E neanche la sua voglia di starci vicino. Nel 2009 ha dovuto smettere di lavorare, ma comunque decidemmo di lasciarle la sua scrivania perché volevamo che rimanesse con noi: spesso veniva a trovarci per sapere come andavano le cose. Non era certo una che si lasciava abbattere o che dopo la malattia non si faceva più vedere. E quando non poteva venire, telefonava alle colleghe per essere informata sulle sorti dell’azienda.

Decisa e seria nella vita lavorativa, affettuosa in famiglia dove, insieme al marito, stava crescendo i due figli. Anche il marito continua Giannoni è una persona davvero splendida. Vittorio è un ex carabiniere che è andato in pensione proprio per stare vicino alla moglie. Ho conosciuto anche lui, era una famiglia bellissima.

A piangere per la prematura scomparsa di Giuliana Fedeli, dunque, sono tutte le persone che la conoscevano e che le hanno voluto bene. L’anno scorso la Omaelba ha tagliato il traguardo dei 35 anni di attività e per celebrare quel momento, abbiamo organizzato una grande festa. Ovviamente l’abbiamo invitata ed è venuta. Per noi è stato un grandissimo piacere.

L’ultimo saluto alla segretaria tuttofare dell’officina livornese si è svolto mercoledì 15 novembre alla camera mortuaria del nostro ospedale. Il feretro

è stato poi trasportato al cimitero dei Lupi. Io sono stato alla camera ardente per l’ultimo saluto chiude Giannoni purtroppo al funerale non potremo essere tutti presenti, per questo volevamo salutarla così. Con un ricordo a nome di tutta la Omaelba. Ciao Giuliana,
metropolitan peuterey Si spenta Giuliana storica segretaria dell Omaelba
grazie di tutto.